Skip to content

Dario Cipriano è il nuovo segretario provinciale del Siulp di Messina

Dario Cipriano e Santino Giorgianni
Cipriano è stato eletto oggi al termine del IX Congresso provinciale del sindacato degli agenti di polizia. Succede a Santino Giorgianni

Dario Cipriano è il nuovo segretario del Siulp di Messina, il sindacato degli agenti di polizia. È stato eletto oggi al termine del IX Congresso provinciale che si è tenuto presso il Circolo Thalatta.

Il cambio della guardia con il segretario uscente Santino Giorgianni. Erano presenti il segretario nazionale Felice Romano e il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi, vicino al Siulp.

Nella sua relazione, il segretario uscente Santino Giorgianni, ha toccato temi d’attualità che gli agenti di polizia vivono quotidianamente sul territorio. A cominciare dal disagio giovanile. “Quella del disagio giovanile rimane la più forte e importante battaglia a cui tutti noi siamo chiamati – ha detto -. E’ l’anticamera della devianza che porta inevitabilmente alla manovalanza criminale, al degrado umano oltre che sociale».

Attenzione anche sul fronte immigrazione, “che oggi sembra non essere più l’argomento delle cronache.  Noi riteniamo che sia urgente una cabina di regia che non preveda coordinamento e accoglienza come un problema legato all’ordine pubblico con l’ovvia conseguenza di addossare alle forze di polizia, Polizia di Stato in testa, responsabilità, gestione e organizzazione. Tutto va inquadrato secondo la vera criticità che, innanzitutto, è la disperazione di uomini. E questa va gestita sia nella fase della prima accoglienza sia nella fase successiva. Chi scappa – aggiunto citando Papa Francesco – è degno di aiuto e non si può fare differenza tra chi scappa dalla guerra, dalla fame o dalla morte”.

“I temi toccati sono tutti quelli cari alla Cisl – ha detto il segretario generale della Cisl Messina Antonino Alibrandi -. Durante l’emergenza pandemica si è parlato troppo poco dei lavoratori della sicurezza, che garantivano il servizio in quelle condizioni. Dalle periferie ai giovani, sino alla politica che significa democrazia. Noi dobbiamo raccontare le positività di Messina, ciò che funziona. Le negatività vanno affrontate per eliminarle. Questa è una città che sembra essersi rassegnata. Vorrei, con i candidati a sindaco, parlare di temi e di progetti e che, il giorno dopo le elezioni, il futuro sindaco convochi un tavolo con tutti, maggioranza e opposizione, sindacati e parti sociali, per creare sinergia e progettualità”.

 Alibrandi ha anche dato dare il benvenuto al nuovo Questore Gabriella Ioppolo, alla vigilia del suo insediamento ufficiale “Vogliamo dare il bentornato a Messina ed augurare buon lavoro al nuovo Questore – ha detto -. Auspichiamo che si potrà avviare un lavoro in sinergia per valorizzare le periferie con presidi di legalità come sono le sedi del sindacato”.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email