Skip to content

Fondazione Lucifero: grave crisi investe il CdA

fondazione
E’ di oggi il passo indietro del consigliere indicato dalla Curia di Messina Francesco Iannucci.

Le recenti dimissioni dell’avv. Vincenzo Ciraolo dalla carica di presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Lucifero (vedi) stanno generando un vero e proprio terremoto all’interno del nobile ente caritatevole.

 

E’ infatti di oggi il passo indietro del consigliere indicato dalla Curia di Messina Francesco Iannucci. Al riguardo le motivazioni della decisione sono state affidate dallo stesso Iannucci a una lettera dalla quale si evince un rapporto di “intese e sinergie positive” col presidente dimissionario Ciraolo.

“Da oltre 7 anni – precisa Iannucci – ho ricoperto la carica di consigliere con profumo impegno e dedizione in un clima senz’altro sereno e collaborativo creato con le diverse componenti, sempre e soltanto per il bene e l’interesse della stessa Fondazione e dei fini statutari dalla stessa previsti. Le dimissioni derivano dall’avere preso atto che, allo stato attuale, risulta assolutamente arduo poter proseguire nel proprio mandato”.

Gli ultimi membri rimasti in incarica sono Gino Puglisi, Delfina Guidaldi e Franco Scicolone, rispettivamente designati dall’Assessore Regionale della Famiglia, dal Provveditorato degli Studi di Messina – oggi USP. e dal sindaco del Comune di Milazzo.

 

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email