Skip to content

Il bel canto: “’A canzone ‘e Napule”

napule

Roberto Murolo nasce a Napoli il 19 gennaio 1912 (anche se la nascita viene registrata quattro giorni più tardi, il 23), penultimo dei sette figli di Lia Cavalli e del poeta Ernesto Murolo (a sua volta figlio illegittimo di Eduardo Scarpetta e dunque fratellastro di Eduardo, Peppino e Titina De Filippo).

 

 

‘A canzone ‘e Napule di Roberto Murolo

Chillu jorno nu rré e na reggina
Partettene a fore venettene ccà
Fuie na festa e pe for’e balcone
Nu sacco e bandiere pe tutt’a città
Masaniello purtaie nu babà
Ma a riggina vuleve mangià
Fuje accussì ca cu ll’acqu’e a farina
Nu bellu guaglione a facette ncantà
Po guardaie da bandiera e culure
Pensaie nu numento dicette Maistà
Mo ce metto ddoje pummerulelle
Cu sta muzzarella e na fronna d’està
Po nu furno vulett’appiccià
Dduie minut’e va faccio assaggià
Chella pizz’a nventaje pe’a reggina
Perciò Margherita l’avetta chiammà
Napule
T’o raccontano Napule
Nfaccia e mure de viche
Può lleggere a storia e sta bella città
Gennarino a Pozzuoli cresceva
Parlava ca ggente sultanto e Gesù
Ma c’è steve chi nun c’è credeva
E nu juorno e settembre o vulette affruntà
Contr’o…

— — —
Nota del maestro di piano forte e canto Fraternale Gian Vittorio:
Emanuele Ferrara in arte Manuel Ferreira è un tenore autodidatta messinese, che grazie al suo registro vocale molto duttile, riesce ad interpretare brani di musica leggera, classica, napoletana e lirica. La sua voce è aperta, metallica nelle note intermedie, e sfocata nei registri alti.
Dà il meglio di se nella canzone napoletana classica e nelle arie liriche recitative.”

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email