Skip to content

Il bel canto: “La mia via”

La mia via
Perché restare qui se la platea è già deserta?

Perché restare qui
Se la platea è già deserta?
Perché, che cerco mai
Che voglio mai più del successo?
Perché, se in fondo io
Non ho lottato che per questo
E ormai l’ho scelta già questa mia via?

Vorrei, come vorrei
Vederti lì in prima fila
Così, così almeno tu
Vedresti che sono cambiato
Che in me non c’è già più
Quell’entusiasmo di una volta
Ma io, l’ho scelta io
Questa mia via

Indietro ormai non si va più
Io lo vorrei, ma non si può più
Adesso sì, è tardi ormai
Capisco che tutto sbagliai
Perché eri tu, soltanto tu
Questa mia via

Son qui, che senso c’è
M’accorgo che la scena è vuota
È qua la verità, non sono che
Uno che piange
Perché io più di te
Ho amato me ed i miei sogni
Che ormai non hanno più la tua via

Indietro ormai, no, non si va
Io lo vorrei, ma non si può più
Adesso sì, è tardi ormai
Capisco che tutto sbagliai
Perché eri tu, soltanto tu
Questa mia via

— — —
Nota del maestro di piano forte e canto Fraternale Gian Vittorio:
“Emanuele Ferrara in arte Manuel Ferreira è un tenore autodidatta messinese, che grazie al suo registro vocale molto duttile, riesce ad interpretare brani di musica leggera, classica, napoletana e lirica. La sua voce è aperta, metallica nelle note intermedie, e sfocata nei registri alti.
Dà il meglio di se nella canzone napoletana classica e nelle arie liriche recitative.”

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email