Skip to content

Il “Giovanni Celeste” potrebbe tornare a vivere grazie ai finanziamenti del PNRR

FinanziamentiPNRR_MessinaWebTV_Politica
Il Comune di Messina predisposto due proposte di intervento per la rifunzionalizzazione Celeste e l’altra per la realizzazione di un nuovo pattinodromo PalaMerlino, attraverso di fondi del PNRR

Due progetti per interventi straordinari su due impianti sportivi della città potrebbero presto vedere la luce, grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Si tratta del PalaMerlino di Villaggio Cep e dello storico e glorioso Giovanni Celeste, ridotto all’abbandono e al degrado.

Il Comune di Messina, infatti, ha aderito all’avviso pubblico di invito a manifestare interesse emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento allo Sport per la selezione di proposte di intervento finalizzate al recupero delle aree urbane, tramite la realizzazione e l’adeguamento di impianti sportivi da finanziare nell’ambito del PNRR.

In particolare gli uffici del Dipartimento Servizi Tecnici hanno predisposto due proposte di intervento: una per la rifunzionalizzazione dello storico campo sportivo Giovanni Celeste e l’altra per la realizzazione di un nuovo pattinodromo PalaMerlino al villaggio CEP di Messina al posto dell’attuale tendone di copertura. Le due proposte riguardano progetti per un valore complessivo di 6,5 milioni di euro (2,6 milioni il Celeste e 3,9 il PalaMerlino).

“I due interventi quindi – ha spiegato Il Commissario Straordinario del Comune di Messina Leonardo Santoro – hanno l’obiettivo di valorizzare la presenza di impianti sportivi in aree della città che hanno bisogno di ulteriori strutture di aggregazione. Il mio auspicio è che il percorso di crescita degli impianti sportivi di Messina, già avviato a seguito del finanziamento delle opere di ristrutturazione del PalaTracuzzi, proceda al fine di riconsegnare alla cittadinanza un patrimonio immobiliare sportivo che rimetta al primo posto queste attività alla fine del periodo pandemico”.




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email