Skip to content

Il presepe siciliano incanta a Palermo il Presidente Mattarella

presepe
Il presepe di Cristo Re è aperto al pubblico e visitabile gratuitamente tutti i giorni dalle 17 alle 24

Il classico presepe della tradizione siciliana, un gioiello artistico che ha incantato a Palermo, nel giardino di Palazzo D’Orleans il presidente della repubblica Sergio Mattarella.

 

Un gioiello che, in analoga versione, è esposto presso il Villaggio di Natale creato all’interno dell’istituto dei padri rogazionisti di Cristo Re, grazie all’impegno di Confcommercio e del comune di Messina, che con grande tenacia, nonostante i divieti e le prescrizioni hanno voluto fare un dono speciale alla città.

Un cameo incastonato in un bellissimo parco, un paesaggio rurale esteso su un’area di circa 400 metri quadri, costruito con delle casette realizzate in legno e polistirolo, antichizzate all’interno e all’esterno, dove sono riprodotti gli Antichi Mestieri con l’esposizione di vecchi attrezzi reali e completati con i vari personaggi in terracotta, i pastori in terracotta alti circa 1 metro e 25. Un paesaggio ricco di verde, di fiumi d’acqua in movimento, di luci e suoni che rendono il quadro più autentico e struggente.

 

“L’esposizione del presepe a Crosto Re – spiega il presidente di Confcommercio Carmelo Picciotto – coglie in pieno lo spirito di quello che voleva essere il “Natale della Rinascita” pensato dall’amministrazione De Luca. Una opportunità straordinaria per il tessuto produttivo cittadino che lega il mondo il mondo dell’imprenditoria a quello della cultura e dello spettacolo, mettendoli in rete nell’ottica di un ambizioso progetto di rigenerazione urbana nel quale la città diviene protagonista. Un esperimento perfettamente riuscito che adesso deve divenire la base – spiega Picciotto – per un concreto sviluppo della città.”

Il presepe di Cristo Re è aperto al pubblico e visitabile gratuitamente tutti i giorni dalle 17 alle 24, salvo avverse condizioni meteo.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email