Skip to content

In trepidante attesa della rievocazione dello sbarco di Don Giovanni d’Austria

Festa sul Mare_MessinaWebTv_Società
Ritorna la spettacolare manifestazione in ricordo dell'evento storico avvenuto nel 1571

Previsti il tradizionale corteo in programma sabato 6 agosto, conferenze e regate.

È stata presentata stamattina al Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca la quattordicesima edizione della rievocazione dello sbarco di don Giovanni d’Austria, manifestazione che ritorna dopo lo stop causato dalla pandemia.

Un evento che prevede un calendario fitto di impegni, dal 4 al 6 agosto, quando, nel tardo pomeriggio di sabato, come da tradizione, sfileranno gli oltre 150 attori che riproporranno la scena dello sbarco del comandante.

Parole di orgoglio quelle dei relatori presenti al Salone delle Bandiere: dal Sindaco Federico Basile, al vice sindaco Mondello, all’Assessore al Turismo Enzo Caruso, all’Architetto Nino Principato.

Tutti hanno espresso parole di apprezzamento nei confronti di un’occasione culturale che proietta la città dello Stretto ad occupare un posto di prim’ordine per ciò che riguarda questa rievocazione. “Messina aveva fortemente bisogno di un evento che costituisse il punto di riferimento per l’immagine che la città deve portare in Italia e all’estero. Il ricordo di questo evento aiuta noi cittadini a riprendere possesso della nostra identità, un’identità strettamente correlata al mare, che da sempre è stato il motore dello sviluppo economico”, ricorda il Sindaco. Visibilmente emozionato l’Assessore Enzo Caruso, che ha messo in risalto l’importanza di ricordare la battaglia di Lepanto al fine di “mettere al centro dei nostri discorsi l’incontro fra le culture del Mediterraneo avvenuto proprio sulle sponde della nostra città. L’eco di questo evento ha travalicato i confini nazionali ed è stata riconosciuta ed apprezzata, in qualità di miglior rievocazione storica di tutto il Mediterraneo, anche dal Ministero dei Beni Culturali, che ha deciso di offrire il proprio patrocinio”. Nella tre giorni di eventi dedicati alla manifestazione saranno presenti, oltre ad un delegato del Ministero, anche i rappresentanti spagnoli, veneziani e greci.


A presenziare alla conferenza stampa di presentazione, oltre al Sindaco e all’Assessore Caruso, anche il Vicesindaco, l’Assessore Salvatore Mondello, il Presidente della Assonatica Messina Santi Ilacqua, il Presidente del Circolo ricreativo di Pace, Carmelo Recupero, e l’Architetto Nino Principato, che si è occupato della sceneggiatura della rievocazione storica.


Al termine della conferenza, è stata inaugurata la mostra “Messina tra XVI e XVII secolo”, alla presenza delle Direttrice dell’Archivio di Stato di Messina.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email