Skip to content

La Lombardia parte da Lodi per il Neo-Rinascimento della Cura del Verde

verde-1
Si è tenuto a Lodi, lo scorso 11 dicembre 2021, l'evento regionale di presentazione del “Libro Bianco del Verde”

Si è tenuto a Lodi, lo scorso 11 dicembre 2021, l’evento regionale di presentazione del “Libro Bianco del Verde”, a valle dell’evento nazionale tenuto a Roma lo scorso 12 ottobre 2021, organizzato da Confagricoltura e Assoverde, promotori del prodotto editoriale e ad aprile 2022 il Volume sarà presentato in Sicilia anche con la collaborazione di AssoCEA Messina APS.

L’evento è stato promosso congiuntamente da Assoverde Lombardia, con Confagricoltura Lombardia e Confagricoltura Milano, Lodi e Monza Brianza, in collaborazione con VERBENA – Azienda associata Assoverde, il patrocinio degli Ordini professionali, con il sostegno dei diversi Partner che a scala territoriale hanno aderito al Libro Bianco del Verde.

 

 

 

Un patrimonio di proposte e di idee che si pongono come sfida al cambiamento, in nome della Salute, dove il principio della ‘Cura’ (del suolo, dell’ambiente, degli animali e delle persone) indirizza nuovi modelli di progettazione, gestione, cura e manutenzione, con un nuovo approccio, prima di tutto culturale, che mette al centro il ‘valore’ degli alberi e degli spazi verdi, la ‘qualità’ dei progetti e degli interventi, le ‘competenze’ e le ‘professionalità’ degli operatori.

Oltre i referenti delle Istituzioni e gli Operatori pubblici e privati del settore, il Convegno ha visto la partecipazione di molti Cittadini, per proporre un nuovo approccio, prima di tutto culturale, al valore e alle potenzialità che la “cura” del verde può determinare sulla salute delle persone, sulla qualità ambiente, oltre che per la bellezza e la salubrità degli spazi in cui viviamo.

I lavori sono stati coordinati da Lorenzo Rinaldi, direttore del quotidiano “Il cittadino di Lodi”.

Nella prima parte della mattinata:

  • Gli interventi istituzionali: il Governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il Sindaco di Lodi, Sara Casanova, l’Assessore al Verde del Comune di Milano, Elena Grandi, l’on. Maria Chiara Gadda della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati.

  • La Presidente di Assoverde, Rosi Sgaravatti, e il Vice Presidente di Confagricoltura, Matteo Lasagna, sono entrati nel merito delle finalità del Libro Bianco del Verde, insieme alla dott.ssa Grazia Francescato, leader ambientalista e scrittrice, e al Prof. Girolamo Sirchia, già Ministro, per evidenziare la stretta connessione tra la “cura” del Verde e la Salute dell’ambiente, delle persone, degli animali, e alla base della qualità e della salubrità delle aree urbane.

  • A seguire gli Ordini professionali, nelle diverse rappresentanze, hanno confermato, anche a livello regionale, l’autorevolezza della Rete configurata dal Libro Bianco del Verde, sostenendone gli obiettivi e la volontà a costruire sinergie nelle azioni da mettere in campo.

Nella seconda parte della mattinata:

  • l’illustrazione del progetto del Libro Bianco del Verde e del percorso avviato a Roma il 12 ottobre, con gli eventi e le iniziative che scandiranno a livello regionale e nazionale il ciclo annuale dei lavori, e la nuova edizione 2022 che sarà presentata a Milano il 24 febbraio, nell’ambito della Fiera del MyPlant&Garden.

  • Più in dettaglio gli interventi degli autori che hanno fornito i propri contributi nella stesura della prima edizione, per entrare nel merito delle soluzioni e delle proposte specifiche.

  • mainsponsor – PratoVerde, Cifo, Verbena – e i mainpartner – Il Verde Editoriale, MyPlant&Garden, Paysage Topscape.

Infine le conclusioni tecniche del Comitato tecnico scientifico del Libro Bianco del Verde, ben rappresentate da Paola Pastacaldi e Francesco Maria Maccazzola  e le conclusioni istituzionali di Giacomo Brusa,  Presidente Confagricoltura Varese, in rappresentanza di Confagricoltura Lombardia, ed Angioletto Borri, Consigliere nazionale di Assoverde, per evidenziare la necessità di un cambio di passo e le opportunità oggi in campo, con un nuovo approccio, prima di tutto culturale, da cui far scaturire nuovi modelli progettuali, di gestione e di intervento nel settore del Verde.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email