Skip to content

La messinese Rosa Rigano al Vittorio Emanuele

Rosa Rigano
il mondo astratto che domina le sue tele si fa espressione di quell'antitetico concetto di "microcosmo" umano

Ieri pomeriggio al Teatro Vittorio Emanuele è stata presentata la mostra dell’artista messinese Rosa Rigano, curata da Giuseppe La Motta e presentata dal presidente Orazio Miloro e dalla critica d’arte Anna Maimone.

 

 

Nella chiacchierata che abbiamo fatto assieme all’artista, che ci ha mostrato le sue opere nello spazio espositivo dedicato, abbiamo avuto modo di entrare nel cuore del messaggio nascosto dietro i colpi di pennello: il mondo astratto che domina le sue tele si fa espressione di quell’antitetico concetto di “microcosmo” umano (da cui il titolo della mostra), proiezione esterna di una realtà ben più ampia e misteriosa.

 

L’uomo e la sua interiorità sono al centro dell’interesse dell’artista che supera le tecniche tradizionali, e mischia, con sapienza e dignità, cera e colore che prendono in un racconto che sa di antico, di naturale e, anche, di sovrumano.

 

 

 

 

 

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email