Skip to content

La “Scalinata Rosa Donato” si anima d’arte

Previti e Caruso
maggiore impegno in favore di spazi dedicati all’arte e alla cultura

Non si era mai vista tanta gente andare su e giù per una delle scalinate più belle della via XXIV Maggio.

Tredici artisti coordinati da Pippo Recupero, estimatore d’arte, hanno animato con le loro opere le rampe della Scalinata intitolata a Rosa Donato, eroina messinese dei moti del ‘48.

 

Ed è stata una vera “rivoluzione” di rigenerazione urbana supportata dall’Assessore alla Cultura Enzo Caruso che, con l’ausilio del collega Massimo Minutoli, dei volontari della ProteCivile e di Messina Servizi, ha favorito un happening ideato da Recupero che ha richiamato tanti appassionati, malgrado la calura e la coincidenza con la partita della nazionale, a condividere  un momento magico che ha voluto rispondere a quanti ancora credono che per realizzare i sogni, ci vogliono i sogni di coloro che guardano più alle soluzioni che alle difficoltà.

Un bell’esempio da riproporre  – dichiara Enzo Caruso – con eventi musicali e culturali che possano animare angoli cittadini caratterizzati dalla bellezza architettonica e ricchi di storia.

Presenti all’inaugurazione l’assessore all’arredo urbano Massimo Minutoli ed il Vicesindaco Carlotta Previti che ha portato i saluti del Sindaco ed elogiato l’iniziativa, promettendo maggiore impegno in favore di spazi dedicati all’arte e alla cultura.

Hanno esposto le loro opere Vincenzo Abate, Mantilla, Antonello Bonanno Conti, Laura Martines, Cufu, Riccardo Orlando, Ignazio Pandolfo, Bruno Samperi, Carmelo Pugliatti, Gigi e Ugo Sansone, Rosa Rigano, e Linda Schipani.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email