Skip to content

Lavoro, firmato in Prefettura protocollo per la sicurezza del settore edile

Prefettura_MessinaWebTv_Società
E' stato firmato questa mattina il “Protocollo d’intesa per la promozione della regolarità e della sicurezza del lavoro nel settore edile”, elaborato dalla prefettura d'intesa con le organizzazioni sindacali

Potenziare la prevenzione dei rischi sui luoghi di lavoro in contesti sempre più ampi, perseguendo obiettivi mirati di informazione, formazione e coordinamento tra tutti i soggetti pubblici preposti ai controlli e strategie specifiche per settori produttivi, cominciando dal comparto dell’edilizia.

Con questo obiettivo la Prefettura di Messina, d’intesa con le organizzazioni sindacali ha elaborato il “Protocollo d’intesa per la promozione della regolarità e della sicurezza del lavoro nel settore edile”, siglato questa mattina.

Il documento è stato redatto in stretta collaborazione con le organizzazioni sindacali generali Cgil, Cisl, Uil e quelle provinciali Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil. Si tratta di un accordo con cui “le parti intendono,  condividere una sinergica azione tesa alla tutela dei lavoratori, con la contestuale promozione di una cultura della prevenzione che, attraverso la conoscenza dei flussi informativi e dei fenomeni rilevanti in materia, realizzi ottimali condizioni per ottenere una sistematica diminuzione degli infortuni sul lavoro e, di conseguenza, riverberi positivi per la collettività in termini di riduzione di oneri soprattutto sociali, ma anche economico-finanziari”.

Lungo l’elenco dei sottoscrittori: oltre che dalla Prefettura di Messina e dai sindacati, il protocollo è stato siglato da Città Metropolitana, Comune di Messina, Questura, Comandi Provinciali dei Carabinieri,  Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Camera di Commercio, Azienda Sanitaria Provinciale, Inps, Inail, Ispettorato del Lavoro, gli Ordini degli Ingegneri, degli Architetti – Pianificatori – Paesaggisti e Conservatori, Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Messina, Collegio dei Geometri e Geometri Laureati, Periti Industriali e i Consulenti del Lavoro, Cassa Edile, Organismo Paritetico Territoriale,  Associazioni di categoria Ance, Sicindustria, C.n.a. – Confederazione Nazionale Artigiani, Confartigianato, C.l.a.a.i. – Confederazione Libere Ass.ni Artigiane Italiane, S.a.d.a. e A.c.a.i. – Associazione Cristiana Artigiani Italiani.

“Ai profili di prevenzione – specifica la nota diramata dalla Prefettura – si aggiunge la precipua finalità prevista nel Protocollo di razionalizzare, coordinare e integrare le attività di controllo e vigilanza dei molteplici enti firmatari, in modo da evitare sprechi di risorse e duplicazioni, assicurando gli apporti specialistici, nell’ambito delle proprie sfere di competenza, delle forze dell’ordine coinvolte e di tutti gli uffici pubblici preposti a favorire e garantire una responsabilizzazione e una costante pratica della legalità nei luoghi di lavoro”.

Soddisfazione è stata espressa dai sindacati.

“È un passo in avanti – ha detto il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi – perché è importante cambiare la cultura del lavoro. Quello di oggi è un tassello importante che si aggiunge all’azione di rete e sinergia coordinata dalla Prefettura. Si stabilisce, così, un percorso congiunto tra tutte le istituzioni e le forze dell’ordine, le associazioni datoriali e dei lavoratori, per garantire sicurezza ma soprattutto la pressione e la sensibilizzazione”. L’obiettivo, ha sottolineato Alibrandi nel suo intervento, è quello di avviare un processo culturale che valorizzi la sicurezza dei luoghi di lavoro: “Lavoriamo per sensibilizzare e per innalzare il livello della sicurezza. Siamo veramente contenti del lavoro fatto sino ad oggi e siamo convinti che adesso, con la strutturazione del Protocollo in Prefettura, si possa lavorare insieme per garantire la sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici”.

La Uil, che ha elogiato l’impegno del Prefetto, Cosima Di Stani, ha proposto, raccogliendo un unanime consenso, di dedicare l’importante protocollo alla memoria di Salvatore Ada, iscritto alla Feneal Uil e deceduto il 12 ottobre scorso schiacciato da un new jersey di cemento mentre lavorava in un cantiere sotto il viadotto Ritiro, e di tutte le vittime sul lavoro.

“L’odierna celebrazione rappresenta la conclusione di una fase di elaborazione del corposo documento e, contestualmente, il punto di partenza di una nuova stagione nel settore edile della nostra provincia”, hanno dichiarato Ivan Tripodi, segretario generale della Uil Messina, e Pasquale De Vardo, segretario della Feneal Uil Tirrenica, a margine della firma del Protocollo avvenuta stamane in Prefettura.
“Infatti, il protocollo da un lato punta alla repressione dei fenomeni del lavoro nero, del dumping contrattuale e delle irregolarità fonte di concorrenza sleale nei confronti delle aziende rispettose delle norme sulla sicurezza e dei contratti, e dall’altro mira fortemente ad un robusto impegno sul tema della formazione dei lavoratori e delle imprese”.




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email