Skip to content

Le Ippovie dei monti Peloritani

ippovive_MessinaWebTv_Cronaca
Le vie dei Forti della Città dello Stretto attraverso le Ippovie dei monti PELORITANI

Si è svolta alla Sala Ovale del Comune di Messina la conferenza stampa di presentazione dedicata alla XVI edizione del trekking regionale a cavallo Le vie dei Forti della Città dello Stretto attraverso le Ippovie dei monti PELORITANI organizzata dall’ Associazione Il Centauro Onlus in gemellaggio con l’ Associazione I Cavalieri dei Peloritani alla loro XIII edizione di cavalcando i Peloritani.

Ad illustrare i dettagli dell’ evento l’avv. Silvana Paratore che ha ribadito più volte la necessità di riprendere con metodo e programmazione tutte quelle azioni sinergiche che rendono i Peloritani capaci di rappresentare non solo un unicum paesaggistico ma anche e soprattutto la difesa della città da calamità naturali quali incendi, alluvioni aggravate dall’ incuria e dall’ abbandono.  Difesa e tutela del Territorio il tema conduttore della manifestazione che gode del patrocinio del comune di Messina, Assessorato alla cultura e alle fortificazioni, del modulo dipartimentale di salute Mentale Messina Nord, del dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale servizio 13 Messina, della Brigata Meccanizzata Aosta.

Per il Centauro Onlus ha preso la parola l’ avv. Mariella Arena che ha portato i saluti del dott. Matteo Allone richiamando il bisogno di riscoprire il valore ed il significato dei luoghi, la loro storia e cultura ma anche la peculiare attenzione al sociale attraverso la partecipazione dei pazienti utenti del centro diurno Camelot all’ equiraduno. A seguire è intervenuto l’ Assessore alle fortificazioni Vincenzo Caruso che ha precisato che tale manifestazione accende i riflettori su uno dei percorsi più importanti del ns. territorio:  i Peloritani poco conosciuti dai tanti turisti che potrebbero essere accompagnati su queste antiche vie di collegamento tra le fortificazioni realizzate dal Genio militare della fine ‘800  Di valorizzazione e difesa del più importante patrimonio boschivo della Sicilia ha parlato il dirigente del dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale servizio 13 Messina dott. Giovanni Dell’Acqua che ha rimarcato il percorso di continuità intrapreso negli anni col Dott. Matteo Allone a difesa del più importante patrimonio boschivo della Sicilia .Quella dei Peloritani è una catena montuosa unica, antica e allo stesso tempo giovane ha dichiarato Don Giovanni Lombardo presente all’incontro con Pasquale D’Andrea autori del libro Raccontare i Peloritani.

Tra le realtà coinvolte all’iniziativa anche la Brigata meccanizzata Aosta presente in conferenza stampa con il Tenente Colonnello Corrado Di Bartolo che ha portato i saluti del Comandante di distaccamento della Brigata Meccanizzata Aosta, Generale di Brigata Maurizio Taffuri.

Come da programma a partire da venerdì pomeriggio i cavalieri provenienti dal territorio regionale saranno scuderizzati. Nella giornata di sabato i cavalieri partendo dal campo base di Zirio raggiungeranno Pizzo Chiarino, foresta vecchia di Camaro, sentiero ABC, forte Puntal Ferraro, torrente Tarantonio, Salice per pausa pranzo e rientro al campo base.

Nella mattinata di domenica i cavalieri percorreranno i sentieri che si snodano ad anello intorno al campo base. Natura, cultura ma anche sociale in un cammino di conoscenza e bellezza nel segno della amicizia, della solidarietà e dell’ integrazione.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email