Skip to content

Lega Pro: Messina corsaro a Potenza

acr-potenza
Vittoria in trasferta per 3-2 dei Peloritani dell'ACR Messina. Il cambio in panchina ha dato la scossa che tutti i tifosi aspettavano

Vittoria in trasferta per 3-2 dei Peloritani guidano dal neo tecnico Capuano. Il cambio in panchina ha dato la scossa che tutti i tifosi aspettavano.

L’impronta del tecnico campano si è vista subito nelle scelte dell’undici titolare: Vukusic e Milinkovic in tribuna, mentre Fazzi arretrato in difesa e Morelli più offensivo. Catania e Fofana in panchina.

Il Messina parte bene controllando la partita. La prima azione, però, è per i padroni di casa al minuto 10 con un tiro dell’ex Costa Ferreira che impegna Lewandowski. L’Acr Messina si vede al 27′, quando Baldè spicca di testa ma spedisce al lato della porta difesa da Marcone.

Il Potenza passa in vantaggio al 33′ proprio con l’ex Costa Ferreira, che insacca Lewandowski su assist di Banegas. Il Messina assorbe il colpo e reagisce: Morelli crea sulla fascia e trova al centro Sarzi Puttini che segna la rete del pareggio. È un altro Messina rispetto alle ultime infelici uscite. La squadra di Capuano appare più compatta ed entra negli spogliatoi per il primo tempo sul meritato pareggio.

Nella ripresa Capuano inserisce Fofana, cambio che a fine partita risulterà determinante. Messina parte a spron battuto e, al 59′, passa in vantaggio grazie alla rete di Adorante, ben servito da Morelli che domina la fascia destra del campo. I padroni di casa non ci stanno e si buttano tutti in avanti: al 67′, su tiro di Volpe, Lewandowski effettua una respinta corta sui piedi di Banegas che insacca: è il gol del 2-2. Sembra di vedere un film già visto ma lo spirito del nuovo Acr Messina è diverso e più combattivo, e non fatica a tener testa alle avversarie. Capuano getta nella mischia Goncalves: proprio il neo entrato crea un’azione sulla sinistra che si concretizza in assist per Fofana che insacca l’incolpevole Marcone. Il vantaggio dei Peloritani taglia le gambe ai padroni di casa che, sterilmente, provano ad impensierire Lewandowski.

Al novantesimo è gran festa per i giocatori, per Capuano e per i circa 200 tifosi al seguito.
Prossimo match in casa mercoledì contro la Vibonese.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email