Skip to content

Lega Pro: Messina umiliato 5-0 a Torre del Greco

ACR- 12
Pesante sconfitta della squadra del patron Sciotto in trasferta contro La Turris

Pesante sconfitta della squadra del patron Sciotto in trasferta contro La Turris.
Una partita che potrebbe avere grandi ripercussioni non solo in panchina ma anche nell’organigramma societario.

Il Messina scende in campo con Russo, Adorante e Catania titolari, Balde e Damian a sorpresa in panchina.

Dopo la fase iniziale di studio al 9′ si fa vedere Fofana con un tiro dalla distanza che si spegne al lato della porta difesa da Pierina. Ma 6 minuti dopo già la Turris passa in vantaggio con un gol di Santaniello che insacca un cross fornito dalla sinistra. Azione, forse, viziata da un fuorigioco e grandi proteste dei giallorossi.

Il Messina si perde nelle trame di gioco della Turris, che governa facilmente la partita e raddoppia al 29′ di testa ancora con Santaniello. I peloritani si rivedono solo al 37′ con Russo che angola troppo. Al 39′ ci prova ancora Fofana ma il tiro dell’attaccante giallorosso è troppo angolato e finisce nell’out di destra. Infine, al 43′ ci prova di testa Adorante ma la palla si spegne sopra la traversa.

Nella ripresa la trama peloritana continua sulla falsariga della fine del primo tempo: tra il 47′ ed il 50′, prima Catania e poi Balde affondano la difesa avversaria ma senza alcun esito. Al minuto 57 avviene il crollo definitivo dei messinesi con Santianello in giornata di grazia che firma la tripletta con un bel diagonale. Il Messina ci prova al 73′ con Damian, nel frattempo subentrato a Konate, il cui tiro scheggia la traversa.

Gli ultimi dieci minuti sono tutti per i locali con il quarto gol di Giannone che ribatte in rete una respinta corta di Lewandowski ed il quinto gol di Franco, su azione fotocopia del precedente gol.

Fonti interne alla società, prima di oggi, parlavano di una rivoluzione a gennaio con la cessione dei giocatori con contratti triennali per diminuire il monte ingaggi e provvedere ad acquisti mirati per rinforzare l’organico e trovare la salvezza. Ma stasera il patron Sciotto era amareggiato e non ha escluso un suo passo indietro.

Il prossimo match domenica prossima alle 14:30 in casa nel delicatissimo derby col Catania.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email