Skip to content

Lega Pro: pari interno per l’Acr Messina

full
Finisce 1-1 la delicata partita tra Acr Messina e Picerno

Finisce 1-1 la delicata partita tra Acr Messina e Picerno.

Nell’undici titolare si rivede in porta Lewandowski dopo due turni di stop tecnico, mentre i neo acquisti Rizzo, Angileri e Burgio partono dalla panchina. Primo tempo povero di emozioni, che vede i giallorossi sbagliare l’approccio alla gara, probabilmente ancora provati dalla pesante sconfitta a Villafranca di Puglia.

Gli ospiti partono forte e già dopo 3 minuti impegnano Lewandowski su traversone. Al 10′ ancora i lucani nell’area giallorossa costringono Lewandowski ad uscire sui piedi di De Ciancio. Una timida reazione dei padroni di casa si vede intorno al 20′ ma il tiro di Damian viene respinto dalla difesa. Il Picerno, al 31′, passa in vantaggio con Reginaldo, abile nello stop di petto, e girata che, deviata da un difensore peloritano, spiazza Lewandowski rimasto immobile. La reazione del Messina è debole e si concretizza in un tiro che sfiora il palo. Si va negli spogliatoi tra i fischi del pubblico di casa.

Raciti nella ripresa corre ai riparti ed inserisce Burgio e Rizzo. Il Messina ha un piglio diverso e cerca di condurre le redini del gioco. Infatti, la partenza sprint porta al pareggio che arriva al 52′ grazie ad un batti e ribatti in area che trova il tap-in vincente di Celic alla prima rete stagionale. La partita ora sembra in discesa per i padroni di casa. Rizzo sulla fascia crea e crossa, ma al 67′ si fa male Burgio che viene sostituito da Angileri.

Debutto amaro per il neo calciatore lombardo, la cui partita dura appena venti minuti. Il Messina, nonostante tutto, prova a vincere la gara prima con Adorante, il cui tiro all’83’ viene bloccato dall’esterno difensore ospite, e poi all’86’ con un colpo di testa di Carillo. Nel recupero, però, gli ospiti si rendono pericolosi con un’azione sulla fascia che mette paura alla difesa giallorossa che respinge con qualche affanno. Finisce, dunque, in parità al “Franco Scoglio”.

Il Messina recupera un punto sulla Paganese, sconfitta in casa dal Bari, ma vede la salvezza allontanarsi a 6 punti, a causa della vittoria del Campobasso in trasferta.

Prossima gara giovedì, quando si recupererà il derby in trasferta col Palermo.




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email