Skip to content

Lega pro: Virtus Francavilla-Acr Messina 5-1

acr
Bruciante sconfitta in Puglia dei giallorossi che tornano a solcare il campo senza troppe convinzioni e con una difesa imbarazzante

Bruciante sconfitta in Puglia dei giallorossi che tornano a solcare il campo senza troppe convinzioni e con una difesa imbarazzante

I padroni di casa passano in vantaggio già al minuto 11 con un traversone dalla sinistra che trova l’indecisione del portiere giallorosso ad intervenire e quella di Carillo, che lascia battere Patierno a rete.

La reazione della squadra di Raciti avviene dopo 5 minuti con un bel tiro di Baldé deviato dall’estremo difensore pugliese. Ma è una goccia nell’oceano. La Virtus domina la gara e raddoppia al 28′ ancora su un traversone che trova solo in area Prezioso che insacca di testa e triplica al 36′. A fine primo tempo episodio dubbio: annullato per fuorigioco un gol al giallorosso Celic, ma, sul piano del gioco, non avrebbe cambiato nulla.

Nella ripresa Raciti cerca di dare le motivazioni giuste ai giocatori, ed al 67′ Baldé insacca su traversone di Adorante. Ma anche questa azione resta un lampo tra le nubi ed i padroni di casa accelerano e, con l’aiuto di un altro errore in concorso tra Fusco e Celic, arriva il 4-1 siglato da Pierno. La giornata nera del Messina ma, soprattutto, della difesa si conclude col 5-1 siglato su calcio di rigore da Perez.

Prima sconfitta per Raciti in panchina e dodicesima stagionale con una classifica che mantiene i peloritani terzultimi a 5 punti dalla salvezza.

Prossima gara domenica prossima in casa contro il Picerno.




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email