Skip to content

Memorial Boris Giuliano

giuliano
Memorial Giorgio Boris Giuliano promosso dal comitato 100 messinesi per Messina 2 Mila8 in collaborazione con la Questura e l' Istituto La Farina

Si è svolto in un gremito Salone delle Bandiere alla presenza delle Massime Autorita6civili, religiose e militari il Memorial Giorgio Boris Giuliano promosso dal comitato 100 messinesi per Messina 2 Mila8 in stretta collaborazione con la Questura di Messina /polizia di Stato e l’ Istituto di istruzione superiore La Farina Basile.

A moderare e coordinare l’ evento l’ avv. Silvana Paratore segretario regionale Sicilia dell’ Associazione tutela Forze di Polizia che ha affermato come il Memorial Giorgio Boris Giuliano rientri nel progetto educare i giovani alla legalità rivolto agli studenti delle scuole superiori anche quest’ anno presenti e motivati.

L’ augurio ha aggiunto la Paratore è che i ragazzi ricordando Giorgio Boris Giuliano e la lezione della sua vita possano crescere in un senso di appartenenza ad una Sicilia migliore in cui trionfi la legalità e la giustizia. Dopo la proiezione di un video tratto dal Dossier del tg2 del 1979 , i saluti istituzionali del Prefetto di Messina che ha ricordato come educare alla legalità sia un dovere di tutti; del Questore di Messina che ha affermato come la lotta alle mafie si fa anche con la società civile e non è parte delegata solo alle forze di Polizia;del prof. Piero Chille’ che ha rivolto i suoi saluti alla vedova del capo della Squadra Mobile di Palermo sig.ra Ines Maria Leotta presente al Salone delle Bandiere con la figlia Emanuela Giuliano.

A porgere i saluti dell’ amministrazione comunale la vicesindaco Carlotta Previti che ha posto l’ accento sulla necessità di vigilare sulle infiltrazioni mafiose sui fondi pubblici che arrivano ai Comuni. Il primo significativo intervento, come Relatore, è stato quello del procuratore della repubblica aggiunto di Messina Rosa Raffa che ha affermato come occorre vivere nel rispetto l’ uno dell’ altro ponendo un monito ai giovani presenti che non devono mai essere punto di riferimento della mafia. A dare il suo contributo al Memorial in onore del Poluziotto sceriffo, anche il Direttore della Caritas don Nino Basile delegato dall’ Arcivescovo che ha richiamato il versetto della Bibbia laddove è scritto che il seme cadendo fa molti frutti e Boris Giuliano cadendo ha fatto germogliare la pianta della legalità. A rievocare brevemente l’ impegno del comitato 100 messinesi per Messina 2 mila8 negli anni nel realizzare iniziative volte ad onorare la memoria di Boris Giuliano, il presidente del comitato scientifico Jose’ Gambino.

Ampio spazio nel corso dell’ incontro è stato dato agli studenti degli istituti di istruzionecsuperiore La Farina, Seguenza, Jaci e Caio Duilio che hanno posto domande ai relatori presenti in un dibattito curato dal giornalista Nuccio Anselmo. Commozione ha suscitato il monologo di tre studentesse del Liceo La Farina Maria Cristina Cannavo’, Sara Squatrito e Maria Isabella Marullo che hanno richiamato alcune citazioni di Boris Giuliano e di altri martiri della mafia.

L’ evento si è concluso con un omaggio floreale consegnato dal Questore di Messina e dal Prefetto alla moglie ed alla figlia di Giuliano che ha dato lettura della motivazione con cui al padre venne conferita la Medaglia d’ oro al Valor Civile nel 1980.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email