Skip to content

Messina Social City, lavoratori a rischio. La Cisl chiede l’approvazione del bilancio e del contratto di servizio

messina social city
Il sindacato ha chiesto la predisposizione degli atti e una seduta straordinaria del Consiglio comunale. In scadenza tutti i contratti a tempo determinato e la graduatoria triennale

Una seduta straordinaria del Consiglio comunale per approvare il bilancio di previsione ed il contratto di servizio della “Messina Sociale City”, scongiurando così il pericolo della perdita di lavoro dei decine di lavoratori. A chiederla è la Cisl Funzione pubblica di Messina. A rischio ci sono anche i posti di lavoro di dipendenti “storici” dei servizi sociali.

“ll prossimo mese di giugno – denuncia il sindacato – scadranno tutti i contratti a tempo determinato per i lavoratori della ‘long list’ dell’azienda speciale ‘Messina Social City. Ad agosto 2022 scadrà anche la graduatoria triennale formulata per gestire le sostituzioni necessarie nei vari servizi. Molti lavoratori storici, che operano da oltre trent’anni nel settore della gestione dei servizi sociali a Messina, rischiano di non essere più richiamati disperdendo competenze ed esperienza maturati fino ad oggi; l’ azienda non avrà più la possibilità di erogare i servizi per carenza delle specifiche figure professionali”.

“Come CISL FP – sottolineano la segretaria generale Giovanna Bicchieri e il segretario aziendale Antonio Rodio – abbiamo ripresentato all’azienda la nostra piattaforma programmatica con una serie di peculiarità che riteniamo essere fondamentali per innalzare la qualità del servizio erogato ed il benessere dei lavoratori.  Ma per raggiungere tutti gli obiettivi fissati e sostenere l’Azienda è di vitale importanza che venga approvato il Bilancio di Previsione 2022/2024 e il contratto di servizio».

Ma gli importanti documenti non sono stati ancora predisposti.

Secondo la Cisl, al momento, non è consentita una corretta programmazione delle attività amministrative e dell’individuazione di giusti investimenti sia in termini di risorse umane che di servizi. Per questa ragione  ha chiesto al Commissario Straordinario ed al segretario generale del Comune di Messina “se vi siano, vista l’importanza delle azioni da intraprendere, corrette motivazioni per procedere ad una Convocazione Straordinaria del Consiglio Comunale in modo che, nel momento in cui gli atti (Bilancio di Previsione 2022/24 e Contratto di Servizio della Messina Social City) siano predisposti dagli Uffici competenti, possano essere inseriti all’ordine del giorno per la giusta valutazione da parte dell’Aula Consiliare”.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email