Skip to content

Messina: una città che vuole svegliarsi

Enzo Caruso
fare l’impossibile per migliorare Messina e con essa la Sicilia ed il Paese

Comunque si giudichi il Sindaco di Messina Cateno De Luca gli si deve riconoscere il suo fiuto nel “pesare” gli altri.

De Luca, nel circondarsi dei collaboratori (dagli Assessori, ai dirigenti di Palazzo Zanca, alle Partecipate) ha compiuto scelte precise e non casuali: da una parte un nutrito gruppo di “fedelissimi”, collaudati nel tempo, dall’altra una serie di persone, con esperienze politiche diverse, ma preparate, competenti e fedeli all’Istituzione ed alla città, con l’unica ambizione (nelle Istituzioni o fuori) di fare l’impossibile per migliorare Messina e con essa la Sicilia ed il Paese.

Il Prof. Enzo Caruso, nominato Assessore al turismo, è una -non l’unica – di queste persone: una vita spesa per la cultura, la valorizzazione di Messina, il dialogo fra i popoli del mediterraneo.

Caruso non ha supportato De Luca in campagna elettorale, ma quando il Sindaco ha visto il suo impegno (ed i risultati) non ha esitato, fra lo stupore di molti, a chiamarlo accanto a se dandogli fiducia e responsabilità.

Sicuramente ne ha tratto giovamento la città e presto vedremo, pandemia permettendo, i risultati di questo “lavorare insieme”, partendo da posizioni politiche diverse ma fortemente uniti nel voler fare bene, con forte “spirito di squadra” che lo lega ai colleghi Assessori e sopratutto nel rispetto per chi è stato scelto dai messinesi e nella lealtà, cifre queste, che da sempre caratterizzano il professore Caruso.

 

Con l’Assessore Caruso abbiamo fatto il punto del suo impegno per i risveglio di Messina.

 

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email