Skip to content

Milazzo: il consigliere Foti sulle aree archeologiche

milazzo-necropoli
Necropoli proto-bizantina di Piazza Duomo, la Fattoria Ellenistica di Contrada Ciantro

Sono state presentate dal consigliere comunale Antonio Foti una serie di proposte sullo stato e sulle problematiche delle aree archeologiche cittadine, ovvero la Necropoli proto-bizantina di Piazza Duomo, la Fattoria Ellenistica di Contrada Ciantro, tutt’oggi chiusa al pubblico e ai visitatori, e il sito di Viale dei Cipressi, inserito nel Parco Archeologico di Tindari.

Inoltre è stata ripresentata la mozione approvata dal precedente Consiglio Comunale nel gennaio 2020 con la quale si impegna l’Amministrazione alla stipula di un Protocollo d’Intesa tra il Comune di Milazzo, il Parco Archeologico di Tindari e il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina con l’obiettivo di tutelare, valorizzare e promuovere il patrimonio archeologico della Città di Milazzo.

«La situazione delle nostre aree archeologiche – afferma Foti – presenta oggi numerose criticità e problematiche con riferimento in particolar modo allo stato di manutenzione, pulizia e decoro delle stesse. Non si comprende ancora quale strategia intenda porre in essere l’assessorato ai Beni Culturali di Milazzo rispetto alla tutela e alla valorizzazione dei siti archeologici ricadenti nella nostra città. Infine prendiamo atto come, alla riapertura dei siti culturali, ai croceristi sbarcati a Messina ancora una volta non si proponga un passaggio su Milazzo finalizzato alla visita del nostro Centro Storico e della nostra Cittadella Fortificata, flussi che sono stati dirottati esclusivamente su Taormina e Tindari».

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email