Skip to content

Milazzo: la posa della statua di san Francesco sui fondali dell’area protetta

milazzo-area
Una cerimonia che molti milazzesi hanno seguito a bordo di tante piccole imbarcazioni

Con la posa della statua di san Francesco di Paola sui fondali dell’Area Marina Protetta Capo Milazzo, la cittadina mamertina ha rinnovato ancora una volta la sua devozione al santo eremita, celeste Patrono della Gente di Mare Italiana.

Una cerimonia che molti milazzesi hanno seguito a bordo di tante piccole imbarcazioni che, spintesi fino al luogo dell’evento, hanno finito per costituire il più naturale complemento alla solenne cerimonia di deposizione.

“Sono davvero soddisfatto della buona riuscita dell’iniziativa, un grazie di cuore a chi ha collaborato, ai volontari di “Marevivo” – ha dichiarato il presidente del consorzio di gestione dell’Area marina, Giovanni Mangano – alle numerose autorità ed ai cittadini che hanno presenziato nelle acque di Capo Milazzo. Mi auguro che il luogo dove è stata posizionata la statua possa rappresentare un momento di fede per coloro che si immergono per scoprire i nostri meravigliosi fondali”.

Presenti all’evento di ieri il primo cittadino Pippo Midili, il sottosegretario per la Transizione ecologica, Barbara Floridia, l’on. Elvira Amata, il comandante della Capitaneria di porto, C.V. Massimiliano Mezzani, il segretario dell’Autorità di sistema, Domenico Latella, i comandi cittadini delle forze dell’ordine e la banda musicale che ha animato tutti i momenti della cerimonia.

Per l’occasione la città ha riabbracciato il rettore superiore della Basilica reale pontificia di Napoli, padre Mario Savarese, già rettore del santuario mamertino di San Francesco, nel quale in mattinata aveva concelebrato il sacro Rito con p. Giueppe Ceglia (O.M.).

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email