Skip to content

Operazione Carabinieri nel fine settimana, tre arresti e diciotto segnalazioni

Carabinieri_Cronaca_MessinaWebTV
I Carabinieri di Messina hanno arrestato un 61enne che dovrà espiare la pena residua di 4 mesi per guida sotto l’influenza dell’alcool.

Tre persone sono state arrestate, cinque segnalate alla Procura della Repubblica, tredici alla Prefettura e raggiunte da sanzione amministrative per possesso di sostanze stupefacenti, in un’operazione di controllo del territorio dei carabinieri della Compagnia Messina Centro, supportati dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile, nel fine settimana.

I militari dell’Arma hanno intensificato i controlli lungo le principali arterie stradali cittadine. In particolare sono state predisposte verifiche per contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale, con una particolare attenzione ai punti di aggregazione cittadini più frequentati dai giovani.

Nel corso dei servizi, i militari della Stazione di Messina Camaro Superiore hanno dato esecuzione a due  ordini di carcerazione nei confronti due indagati di 54 e 56 anni, messinesi, condannati, rispettivamente, a 3 e 4 anni di reclusione per corruzione e spaccio.
I Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado hanno rintracciato ed arrestato un 61enne che, su ordine dell’Autorità giudiziaria, dovrà espiare la pena residua di 4 mesi per guida sotto l’influenza dell’alcool.
Le tre persone arrestate sono stati portate al carcere di Gazzi.

Nel corso dell’attività di controllo, i militari del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni hanno, inoltre, segnalato alla Procura della Repubblica di Messina: un 37enne messinese, poiché ritenuto responsabile del reato di acquisto di cose di sospetta provenienza. L’uomo, fermato e controllato dai militari di Castanea delle Furie, era a bordo di un motociclo la cui targa, da successivi accertamenti, è risultata provento di furto denunciato a Milazzo; tre giovani di Messina, tra i 18 ed i 27 anni, per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone, poiché circolavano a bordo delle proprie autovetture con lo stereo ad alto volume, molestando la quiete pubblica; un altro di 37 anni, sorpreso dai militari del Nucleo Radiomobile alla guida in stato di evidente alterazione: l’uomo, che ha rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sanitari, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Sul fronte dell’antidroga, i carabinieri hanno accertato violazioni alla normativa in materia di sostanze stupefacenti, con conseguenti sanzioni amministrative elevate nei confronti di 13 persone, trovate complessivamente in possesso di 20 grammi di marijuana. Gli stessi, perlopiù giovani tra i 18 e 25 anni, sono stati segnalati alla locale Prefettura quali “assuntori di sostanze stupefacenti”.
Nell’ambito del servizio sono state controllate circa 70 persone e 50 autovetture, ed elevate 5 contravvenzioni al codice della strada.




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email