Skip to content

Patti. La Polizia dispone la chiusura di una attività di ristorazione

ristorante
Ai tavoli un numero di avventori non conviventi tra loro al limite di quattro persone e attività di ristorazione esercitata anche all’interno

Ai tavoli un numero di avventori non conviventi tra loro nettamente superiore al limite massimo di quattro persone previste dalla normativa vigente e attività di ristorazione esercitata anche all’interno.

È quanto rilevato dai poliziotti del Commissariato di Patti durante i controlli anti-Covid operati nei giorni scorsi.

Riscontrata altresì l’assenza del previsto elenco con la registrazione dei clienti da tenere a disposizione dell’Autorità Sanitaria e degli altri enti preposti per un periodo di gg.14.

I poliziotti hanno pertanto proceduto alla contestazione delle infrazioni rilevate e alla chiusura provvisoria dell’attività per gg.5 al fine di impedire la reiterazione dell’illecito.

Ulteriori controlli a cura di tutte le forze di polizia saranno effettuati nei prossimi giorni con l’obiettivo di garantire il rispetto dell’attuale normativa.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email