Skip to content

Per un nuovo Terminal del Tram a Sud

capoline sud
proposta di Cittadinanzattiva che bene si innesta nella interessante “rivisitazione della tramvia” proposta dalla Giunta De Luca

CittadinanzAttiva propone lo spostamento del capolinea Sud del Tram nell’ottica di Armonizzare la viabilità attorno al Policlinico e nella zona Sud della città

Un nuovo terminal da città metropolitana di respiro europeo, che esalti la bellezza del nostro territorio, ampio e con tutti i servizi utili a disposizione dell’utenza e dei cittadini, l’attuale capolinea ha uno stile orrido sul modello “Germania dell’Est” la foto non ha bisogno di commenti.

Bisogna pensare in grande esaltare la grande bellezza della nostra città e curare i particolari. Il momento sembra opportuno, perché l’ATM ed il Comune di Messina stanno pianificando la demolizione delle casette di Via Taormina, una nuova e più razionale linea tranviaria e la nuova Via del Mare. Il nuovo capolinea dovrebbe sorgere nella parte bassa di Via Taormina, quasi in prossimità dell’ingresso del 24° Artiglieria, servono ampi spazi adibiti a parcheggio auto, autobus, pullman di linea, taxi, edicola, locali ristoro, bagni pubblici e punti informativi delle varie aziende di trasporto, armonizzate da verde pubblico, con panchine e aree di attesa tutte al coperto e illuminate.
suggerire inoltre lo spostamento dell’ingresso lato mare del 24° Artiglieria, vista l’apertura ormai prossima della nuova via del mare, per decongestionare Largo La Rosa. Infine servirebbe una passerella ponte con scale mobili per portare dal capolinea l’utenza direttamente dentro il policlinico, senza farla incrociare con il traffico cittadino. CittadinanzAttiva ha denunciato più volte il caos viario e parcheggi, che ruota attorno all’area del Policlinico Universitario, la grave criticità si nota maggiormente nelle ore mattutine quando i dipendenti e gli utenti si incolonnano per passare le sbarre di ingresso.

Le mattine colonne di auto che si apprestano ad entrare nella grande struttura, bloccano le strade creando caos viario, inquinamento atmosferico e acustico, assolutamente non compatibile con una realtà sanitaria di grande importanza e rilevanza. Servono soluzioni viarie con l’eliminazione dei semafori e la creazione di rotonde, Cittadinanzattiva da la sua disponibilità a collaborare per definire un progetto inserito nel nuovo Piano del Traffico, che dia respiro viario a tutta l’area per pianificare interventi razionali ed efficaci.

 

(NdR): Riteniamo che la proposta di Cittadinanzattiva sia sensata e bene si innesti nella interessante “rivisitazione della tramvia” proposta dalla Giunta De Luca

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email