Skip to content

Seminario di studi Lions sul Recovery Fund

convegno a RC
convegno “Recovery Fund e PNRR – territorio, economia reale e benefici sociali del risparmio produttivo” del Lions Club Reggio Calabria

Si è svolto presso l’Università di Reggio Calabria, moderato dal Prof. Corrado Savasta, un convegno dal tema “Recovery Fund e PNRR – territorio, economia reale e benefici sociali del risparmio produttivo”, organizzato dal Lions Club Reggio Calabria Città del Mediterraneo, presieduto dalla Prof.ssa Rosalba Alampi.

Ha aperto i lavori il Sindaco, Avv. Giuseppe Falcomatà, evidenziando le criticità del territorio e le sfide che attendono la nuova cabina di regia, destinata a programmare la progettualità finalizzata alla gestione delle nuove risorse finanziarie a livello locale.
Il Presidente della Camera di Commercio, Dott. Antonino Tramontana, ha sottolineato il ruolo attivo che la classe imprenditoriale reggina intende giocare allo scopo di generare positive ricadute sul territorio in termini di investimenti produttivi.

E’ seguito l’intervento del Presidente delle Camere Penali, Avv. Pasquale Foti, che ha ricordato come la giustizia sia tra i temi cruciali oggetto di riforma nel PNRR.
Il Presidente di Zona Lions, Dott. Andrea Commisso, ha tracciato una ricostruzione storica degli aiuti internazionali, partendo dal Piano Marshall e dall’applicazione delle teorie keynesiane.

L’evento è stato ospitato dal dipartimento DIGIES dell’Ateneo, il cui Direttore, Prof. Daniele Cananzi, ha evidenziato il rischio di un impatto alquanto limitato delle misure sul nostro territorio, attese le criticità che lo caratterizzano.
Nell’introdurre i relatori, il Prof. Corrado Savasta, Docente di Diritto UE presso la Scuola di Specializzazione delle Professioni Legali e Presidente della Fondazione di diritto britannico “Scuola di Etica ed Economia” – Reggio Calabria, ha sottolineato l’enorme portata politico-istituzionale della tematica degli aiuti del Recovery Fund, alla luce della condizionalità del rispetto dello stato di diritto, che con coraggio la Commissione UE ha inteso sancire, entrando fortemente in urto con populismo, sovranismo e antipolitica: la stessa antipolitica che finirà di desertificare il nostro territorio; tema, questo del rischio desertificazione, che è stato il filo conduttore dell’incontro, in quanto ripreso dal Sindaco Falcomatà e dal Direttore Cananzi.

Il Prof. Massimiliano Ferrara, Coordinatore della Scuola di Dottorato della Mediterranea, docente anche alla Bocconi e Accademico di Casale Monferrato, ha incentrato la sua relazione sulla massa di risparmio improduttivo che caratterizza il panorama della finanza privata italiana, sottolineando l’insufficienza delle equazioni sviluppate dalla teoria economica rispetto alle criticità dell’economia reale, che necessita di politiche proattive a beneficio del territorio, a fronte dell’esodo delle potenzialità professionali e della mancanza di una classe dirigente.

Ha spezzato una lancia, da tecnico, in favore della classe politica presente, il Dott. Francesco Pirolo, Divisional Manager Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking Sicilia-Calabria, puntando il dito su una società civile quasi del tutto priva di cultura finanziaria, e ben poco propensa al risparmio produttivo, suscettibile di generare investimenti.
Nel suo intervento programmato, il commercialista Dott. Carmelo Zoccali ha messo in luce ulteriori criticità del nostro sistema finanziario, del mondo del risparmio e di quello delle imprese.

A tracciare le conclusioni di un incontro così articolato nei contenuti e ricco di spunti di riflessione, è stato il Presidente di Circoscrizione Lions, Avv. Massimo Serranò, individuando, tra l’altro, il più critico elemento di debolezza strutturale della società locale nell’avere identificato troppo a lungo e restrittivamente la famiglia quale centro privilegiato, se non unico, di imputazione degli interessi, in luogo della comunità in senso più ampio, quale, invece, unica entità idonea, anche sul piano dimensionale, a costruire un’autentica progettualità di sviluppo territoriale.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email