Skip to content

Siamo campioni d’Italia di tennistavolo!

top-18
Mutti firma il 3 - 0 decisiva che evita la gara di spareggio e sancisce la vittoria definitiva del titolo.

Top Spin Messina nella storia: Vince lo scudetto ed è Campione d’Italia!

Sembrava impossibile potesse accadere e invece è successo davvero: la squadra del presidente Quartuccio ha conquistato il titolo di Campione d’Italia di Serie A1 maschile, pareggiando 3 – 3 nella gara di ritorno in finale contro la temibile Apuania Carrara. Si tratta del secondo titolo conquistato nella storia della formazione messinese (il primo risale all’annata 2018 – 2019).
Il risultato positivo dell’andata per Monteiro e compagni (4 – 1 conquistato tra le mura amiche di Villa Dante, sulla spinta di un caloroso pubblico che anche ieri, a un migliaio di km di distanza, non ha fatto mancare il proprio sostegno) ha giocato un ruolo decisivo nella conquista dello scudetto. Una grande soddisfazione che premia l’impegno di un gruppo unito che ci ha creduto fino alla fine, affrontando la fase playoff con la consapevolezza di poter raggiungere questo prestigioso obiettivo.

La gara è iniziata con lo scontro tra Zhmudenko e Gacina: stavolta all’ucraino non riesce l’impresa di bissare il successo di venerdì, costretto a cedere 3 set a 1. Storia diversa per Matteo Mutti, protagonista di un finale di stagione straordinario: il giocatore lombardo ha superato in scioltezza 3 – 1 l’opponente Pistej. Stesso risultato ottenuto dal compagno di squadra Monteiro, insuperabile anche ieri sera: nulla può Bobocica allo strapotere tecnico e fisico dell’atleta portoghese, capace di rimontare una situazione di iniziale svantaggio con la stoffa del vero campione.
Il quarto incontro vede ancora Zhmudenko sconfitto. Non è serata per la punta di diamante della squadra di mister Liang, e anche stavolta cede all’avversario, Pistej, 3 set a 2.

La situazione di parità costringe i ragazzi della Top Spin a non abbassare la guardia, ma ciò non impedisce a Gacina di vincere sfida contro Joao Monteiro: un netto 3 – 0 rimescola le carte, ed è Matteo Mutti a pescare quella vincente sfoderando una prestazione incredibile nella sfida decisiva contro Bobocica.
Mutti firma il 3 – 0 decisiva che evita la gara di spareggio e sancisce la vittoria definitiva del titolo.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email