Skip to content

Sicilia, quasi un milione di euro per missioni e trasferte. Nessuna Regione spende di più

NessunaRegioneSpendeDiPiù_MessinaWebTv_Politica
E' il risultato della ricerca della Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana, per AdnKronos nell’ambito del progetto "Pitagora" sui costi delle Regioni

La Sicilia è la Regione italiana che, in valore assoluto, detiene il record per le spese sostenute per indennità di missione e di trasferta. Con 977.568,30 euro spesi nel 2020 stacca in maniera significativa tutte le altre Regioni, ottenendo comunque un rating, la ‘B’, che non è il peggiore. E’ quanto emerge dalla speciale classifica elaborata per l’Adnkronos dalla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana, nell’ambito del progetto “Pitagora”, che prende in esame i costi sostenuti nel 2020 da Regioni e capoluoghi di Provincia.

ll Centro Ricerche della Fondazione, infatti, analizza tutti i dati finanziari ufficiali dell’ente pubblico in questione e attraverso algoritmi di ricerca scientifica individua potenziali sprechi, ovvero spese critiche nei conti pubblici. Le spese dell’ente in relazione alle singole voci vengono confrontate con il benchmark di riferimento e, a seconda dei livelli di scostamento di spesa individuati, si parla di ‘performance positiva’ (quando la spesa è inferiore o uguale alla media), ‘scostamento lieve’ (quando la spesa è compresa tra la spesa media e il 30% in più), ‘scostamento considerevole’ (quando la spesa è compresa tra lo scostamento lieve e il 100% in più), ‘spesa fuori controllo’ (quando la spesa supera di oltre il 100% la spesa media). Il rating – che si basa esclusivamente su dati contabili oggettivi scevri da qualsiasi valutazione discrezionale – assegna alla migliore performance la tripla ‘A’, mentre alla peggiore viene attribuita la lettera ‘C’.

Piemonte, Toscana e Puglia sono le Regioni italiane più ‘virtuose’ nelle spese sostenute per indennità di missione e di trasferta. Sono le uniche tre ad aggiudicarsi il rating complessivo AAA. In particolare, per questo tipo di spese, nel 2020 il Piemonte ha speso 3.063,40 euro, la Toscana 2.976,69 euro e la Puglia 6.383,45 euro. Se si guarda alla Sicilia, dove la cifra sfiora il milione di euro, la differenza non può non destare qualche perplessità.

Subito dopo la Sicilia, fra le Regioni con gli importi più elevati di uscite per questa voce, superiori a 100.000 di euro, si trovano Calabria (419.935,65), Lazio (354.774,09), Campania (285.166,33), Valle d’Aosta (199.190,78), Molise (110.030,66). Con importi elevati, compresi tra 40.000 e 100.000 euro, seguono, nell’ordine: Liguria (84.678,36), Basilicata (66.986,43), Sardegna (57.781,12), Lombardia (43.790,42), Emilia-Romagna (42.598,64).




Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email