Skip to content

Torna dal vivo il Milazzo Film Festival

milazzo-
Dal 15 al 18 luglio torna dal vivo il Milazzo Film Festival

Dal 15 al 18 luglio torna dal vivo il Milazzo Film Festival, il concorso internazionale di cortometraggi che nell’edizione 2021 sarà fruibile anche in versione digital first.

 La Giuria Tecnica sarà incaricata di assegnare due premi: lo “Scarabeo d’Argento” al miglior cortometraggio e  “Il Giovinetto” al miglior cortometraggio realizzato da autori under 35 nati o residenti in Sicilia. Ma c’è di più: oltre al trofeo, i vincitori di queste due categorie riceveranno anche un premio in denaro. Saranno, poi, conferiti i seguenti riconoscimenti: il Premio “L’Ottava Isola” assegnato dal Comitato organizzativo del MFF (Milazzo Film Festival). Il Premio “CortoBello” assegnato dal pubblico attraverso una votazione online ed infine, per l’edizione corrente del Concorso è stato istituito il Premio “Posidonia” assegnato dal Consorzio Area Marina Protetta Capo Milazzo, Partner Istituzionale del Festival, al cortometraggio che meglio di tutti promuoverà la tutela dell’ambiente marino e terrestre.

La Rassegna 2021 avrà inizio il pomeriggio di giorno 15 con un omaggio al mare e a Enzo Maiorca, nel novantennale della sua nascita. Per l’occasione sarà infatti presente la figlia Patrizia, che si intratterrà anche per la premiazione. Tra le numerose proiezioni di ieri e di oggi, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia–Cineteca Nazionale di Roma e il Museo del Cinema di Stromboli, sarà mandato in onda il lungometraggio “Stromboli – Terra di Dio” (1950) di Roberto Rossellini, anticipato da un eccezionale filmato a colori sul dietro le quinte del set ove Rossellini e la Bergman consumarono la loro passione. I giorni successivi ospiteranno la presentazione di alcuni libri e l’omaggio a Ennio Morricone ad un anno dalla scomparsa.

Ed ancora un ulteriore appuntamento riguarderà il Monica Vitti Day, una nuova sezione del Festival che intende dedicare una giornata monografica ad un artista del cinema. Quindi Eleonora Marangoni presenterà il suo libro “E siccome lei” (Feltrinelli), un ritratto delle donne impersonate da Monica Vitti in oltre trentacinque anni di cinema, dagli esordi agli anni Ottanta. Seguiranno le proiezioni “Monica!”, il documentario di Adriano Pintaldi, in omaggio alla carriera dell’attrice che quest’anno compie novant’anni, e, a Piazza Duomo, “La ragazza con la pistola” (1968) di Mario Monicelli.

La giornata finale si aprirà invece con la testimonianza di Letizia Battaglia, la fotogiornalista italiana più famosa e premiata al mondo, testimone degli anni della Palermo insanguinata dalla guerra di mafia. La Battaglia e la giornalista Sabrina Pisu presenteranno il loro libro “Mi prendo il mondo ovunque sia. Una vita da fotografa tra impegno civile e bellezza” (Einaudi) e il documentario “Shooting the Mafia” (2019) di Kim Longinotto. Sul palco di piazza Duomo, infine, l’attore e regista Ninni Bruschetta presenterà insieme alla pianista, compositrice e direttore d’orchestra Cettina Donato il suo nuovo progetto discografico “I siciliani” in omaggio ad Antonio Caldarella.

Per consultare la lista completa dei Cortometraggi in concorso basterà collegarsi al seguente link:
https://milazzofilmfestival.it/la-data-della-proiezione-dei-cortometraggi-finalisti/

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email