Skip to content

Vaccini e donne in gravidanza e allattamento: punto informativo alla Fiera di Messina

ostetriche
Specialiste ostetriche a disposizione nell’hub per fornire notizie utili a chi aspetta un bambino o ha già un neonato

Il commissario Firenze: “Specialiste ostetriche a disposizione nell’hub per fornire notizie utili a chi aspetta un bambino o ha già un neonato

Donne che vivono un momento particolarmente delicato e di vulnerabilità, in gravidanza o in fase di allattamento, oggi possono usufruire del consulto di specialiste ostetriche a disposizione nell’hub Fiera di Messina.

 

 

 

L’iniziativa dell’Ufficio emergenza covid di Messina guidato dal commissario Alberto Firenze è stata sperimentata nella giornata di oggi per essere poi replicata con prossimi appuntamenti anche in altri punti vaccinali che già prevedono un percorso agevolato per le donne incinte che vogliono vaccinarsi (è consigliato dopo i primi tre mesi) e “saltano” la fila: adesso potranno consultarsi con le ostetriche nel punto informativo dedicato a loro e promosso in collaborazione con l’Ordine provinciale delle ostetriche.

Nel punto informativo presenti le specialiste: Maria Santo, Daniela Nibali, Francesca D’Arrigo, Giovanna Brischitti e Valentina Di Bernardo.

“Alle donne che si presentano – ha spiegato Maria Santo, presidente dell’Ordine provinciale Ostetriche di Messina – spieghiamo come, quando e perché fare il vaccino e forniamo un vademecum con domande e risposte ai dubbi più comuni relativi al contagio e alla prevenzione del coronavirus”.

Nella guida pratica ci sono consigli e indicazioni di vario genere: ad esempio, se il partner è positivo non può assistere al parto e la donna deve fare subito un tampone; le donne incinte sono a rischio di infezioni respiratorie come le altre persone ma per fortuna, stando ai dati scientifici, non hanno un rischio maggiore in particolare per il covid (come invece valeva per atri virus come la SARS e l’H1N1); devono sempre sottoporsi a controlli e visite previste per il periodo della gravidanza e maternità rispettando le norme anti covid; è rarissimo che il virus covid sia tramesso durante la gravidanza ma il neonato può essere contagiato dopo la nascita; è necessario fare una tac (tomografia computerizzata) per valutare eventuali complicazioni polmonari del nascituro; da evitare assolutamente il parto in acqua che può comportare un eventuale contagio del covid per via fecale. Per quanto riguarda l’allattamento: è sempre consigliabile nutrire il neonato col latte materno per tutti i noti benefici che esso comporta, ma bisogna usare sempre la mascherina e rispettare con scrupolo tutte le norme igieniche sia da parte della mamma che da parte dei familiari, nonni, parenti che si avvicinano al bimbo.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email