Skip to content

“Viaggimmaginari” di Concetta De Pasquale

mostra-28
da Nizza a Piombino o verso l’estrema punta di Capo Passero, dal porto di Messina a quello di Montecarlo

Carte nautiche con svariate destinazioni, da Nizza a Piombino o verso l’estrema punta di Capo Passero, dal porto di Messina a quello di Montecarlo.

Inizia così la navigazione di “Viaggimmaginari” di Concetta De Pasquale, da mappe reali che conducono, per fato e per magia, in una fluttuazione visionaria dove la bellezza ha le proporzioni divine di una conchiglia nautilus mentre colori, essenziali ed immensi come un abisso marino, disegnano un affascinante racconto di vita.

 

 

È la nuova produzione artistica di Concetta De Pasquale, esposta al Teatro Vittorio Emanuele nell’ambito del progetto “L’opera al Centro” curato dal direttore artistico Giuseppe La Motta.

Sono opere figlie di quel periodo di “confinamento” imposto dalla pandemia nel 2020.

Una burrasca inattesa ed universale che ha comportato, per tutti, un cambio di rotta. Il fato ha rimescolato le carte, reso confuso l’oggi e offuscato il futuro, ma ciò non ha impedito alla “navigatrice artista” Concetta De Pasquale di ritrovare il vento per spiegare le sue vele verso nuove destinazioni.

Le carte nautiche, raccolte da più fonti, alcune addirittura reduci da un naufragio, sono diventate la tela su cui l’artista ha tracciato nuove destinazioni suggerite dall’immaginazione e modulate da uno spirito libero e visionario.

Le mappe segnano un percorso inconfutabile, l’artista invece imprime su di esse il segno simbolico ed enigmatico del suo viaggio interiore. Concetta De Pasquale agisce utilizzando le mani, lasciando le impronte dei piedi come su una battigia, utilizza pezze che traducono il colore sulla cellulosa, crea così una connessione emotiva che sprigiona immagini e invita al viaggio. Sta poi ad ognuno scegliere se guardare le opere esposte o lasciarsi catturare dal fascino di una navigazione fluttuante nell’immaginazione.
All’inaugurazione hanno preso parte, oltre al direttore artistico La Motta, il Presidente dell’Ente Orazio Miloro e la giornalista Milena Romeo, che ha redatto un’accurata e sensibile presentazione della mostra.

Presente anche il consigliere Giuseppe Ministeri e l’imprenditrice Barbara Amerio, presidente di Confindustria Imperia, che ha avuto parole di grande apprezzamento per le bellezze del nostro territorio e per le iniziative culturali del Teatro Vittorio Emanuele.

La mostra potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dal 28 gennaio all’8 febbraio nelle fasce orarie 10.00/12.30 – 16.00/18.40.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email