Skip to content

Villaggio Pace, belvedere Mia Martini: incuria ?

luce
I corpi illuminanti hanno la base ammalorata, alcuni corpi mancano del tutto rendendo la sera l’area poco illuminata

Riceviamo e pubblichiamo

Il sottoscritto Massimo Costanzo in qualità di presidente della Associazione di Volontariato Progetto Sperone, che prevede nel proprio statuto tra gli scopi e le finalità la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente, chiede con urgenza il ripristino di alcuni corpi illuminanti situati nel villaggio di Pace esattamente nel belvedere dedicato alla cantautrice “Mia Martini”.

Alla luce del programma “Riaccendiamo Messina” e del progetto di relamping della Città, che ha incluso anche la riqualificazione del lungomare Biagio Belfiore e nei prossimi giorni del lungomare di Santa Margherita, si richiede di inserire in questa programmazione anche il belvedere del villaggio Pace “Mia Martini” che merita la stessa attenzione alla stregua degli altri affacci a mare presenti a Messina.

 

I corpi illuminanti hanno la base ammalorata, alcuni corpi mancano del tutto rendendo la sera l’area poco illuminata. Si fa presente che i lampioncini esistenti sono già etichettati e quindi censiti con sistema QR CODE. Inoltre alle spalle di questo belvedere vi è la storica chiesa di Grotte di stile Neoclassico completata nel 1931. E’ chiaro che questa porzione di territorio gode di straordinaria peculiarità. Il ricordo di una straordinaria cantautrice – artista e tanta storia dell’arte mista a religione cattolica. Sarebbe un vero peccato rendere tutto questo poco fruibile.

Siamo disponibili per qualsiasi tipo di confronto per affrontare altre questioni simili e anche altri tipi di problematiche, con il solo fine di dare il nostro contributo al territorio tramite l’Amministrazione che è il braccio operativo della Città

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email