Skip to content

Volley – Serie C – Pol. Nino Romano, Maurizio Lo Duca: “Obiettivo? Crescere le nostre ragazze secondo sani principi”

Polisportiva Nino Romano_MessinaWebTv_Sport
Anche per la prossima stagione, il team mamertino disputerà il massimo campionato regionale di volley femminile. Ad annunciarlo la stessa società con un comunicato inviato alla stampa e diffuso attraverso i propri canali social. Simone Lo Duca: “creare partnership che possano generare circoli virtuosi per le aziende locali”.

L’avventura continua e nel migliore dei locali mondi possibili!  Sarà, infatti, ancora serie C per la Polisportiva Nino Romano. Ancora un’occasione, dunque, per dimostrare l’ottimo lavoro svolto in tanti anni di permanenza ai vertici pallavolistici regionali, grazie al fiorente settore giovanile, unico serbatoio della prima squadra; proprio su questo prioritario aspetto, verte il cuore del comunicato societario: valorizzazione umana e sportiva del vivaio, costituito esclusivamente da bambine e ragazze del comprensorio di riferimento.  Nel segno della continuità, confermato Mauro Maccotta quale allenatore della prima squadra, affiancato da Federica Lo Duca, già atleta e ora seconda allenatore, dopo gli anni trascorsi al servizio del settore mini-volley, fondamentale comparto di ogni squadra di pallavolo. Nello staff anche  Maurizio Foti, di famiglia in casa Nino Romano e fresco di qualifica tecnica acquisita dopo aver superato recentemente i relativi esami previsti.

Per Maurizio Lo Duca “i 𝘵𝘪𝘵𝘰𝘭𝘪 𝘱𝘳𝘰𝘷𝘪𝘯𝘤𝘪𝘢𝘭𝘪 𝘤𝘰𝘯𝘲𝘶𝘪𝘴𝘵𝘢𝘵𝘪 𝘭𝘰 𝘴𝘤𝘰𝘳𝘴𝘰 𝘢𝘯𝘯𝘰, 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘤𝘢𝘵𝘦𝘨𝘰𝘳𝘪𝘦 𝘶𝘯𝘥𝘦𝘳 18 𝘦 𝘶𝘯𝘥𝘦𝘳 16, 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘭𝘢 𝘭𝘰𝘨𝘪𝘤𝘢 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘦𝘨𝘶𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘥𝘪 𝘶𝘯 𝘭𝘢𝘷𝘰𝘳𝘰 𝘢𝘯𝘻𝘪𝘵𝘶𝘵𝘵𝘰 𝘮𝘪𝘳𝘢𝘵𝘰 𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘦𝘥𝘶𝘤𝘢𝘵𝘪𝘷𝘢. 𝘊𝘳𝘦𝘴𝘤𝘦𝘳𝘦 𝘭𝘦 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘦 𝘳𝘢𝘨𝘢𝘻𝘻𝘦, 𝘴𝘦𝘤𝘰𝘯𝘥𝘰 𝘴𝘢𝘯𝘪 𝘱𝘳𝘪𝘯𝘤𝘪𝘱𝘪, 𝘤𝘰𝘴𝘵𝘪𝘵𝘶𝘪𝘴𝘤𝘦 𝘶𝘯𝘰 𝘴𝘵𝘪𝘮𝘰𝘭𝘰 𝘦 𝘶𝘯 𝘰𝘣𝘪𝘦𝘵𝘵𝘪𝘷𝘰 𝘧𝘰𝘯𝘥𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘢𝘭𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘤𝘩𝘪, 𝘤𝘰𝘮𝘦 𝘯o𝘪, 𝘧𝘢 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘧𝘢𝘮𝘪𝘨𝘭𝘪𝘢 𝘪𝘭 𝘳𝘪𝘧𝘦𝘳𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘱𝘳𝘪𝘯𝘤𝘪𝘱𝘢𝘭𝘦. 𝘕𝘰𝘯 𝘢 𝘤𝘢𝘴𝘰, 𝘥𝘢 𝘢𝘯𝘯𝘪 𝘰𝘳𝘮𝘢𝘪, 𝘱𝘶𝘯𝘵𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘴𝘶 𝘶𝘯𝘰 𝘴𝘵𝘢𝘧𝘧 𝘵𝘦𝘤𝘯𝘪𝘤𝘰 𝘥𝘪 𝘨𝘳𝘢𝘯𝘥𝘦 𝘢𝘧𝘧𝘪𝘥𝘢𝘣𝘪𝘭𝘪𝘵𝘢̀, 𝘢𝘯𝘻𝘪𝘵𝘶𝘵𝘵𝘰, 𝘶𝘮𝘢𝘯𝘢”. “𝘔𝘪 𝘧𝘢 𝘱𝘪𝘢𝘤𝘦𝘳𝘦 𝘦𝘷𝘪𝘥𝘦𝘯𝘻𝘪𝘢𝘳𝘦, 𝘦 𝘭𝘰 𝘧𝘢𝘤𝘤𝘪𝘰 𝘤𝘰𝘯 𝘨𝘳𝘢𝘯𝘥𝘦 𝘰𝘳𝘨𝘰𝘨𝘭𝘪𝘰” – continua lo stesso – “𝘤𝘩𝘦 𝘨𝘳𝘢𝘯 𝘱𝘢𝘳𝘵𝘦 𝘥𝘦𝘭 𝘨𝘳𝘶𝘱𝘱𝘰 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘳𝘪𝘮𝘢 𝘴𝘲𝘶𝘢𝘥𝘳𝘢, 𝘦̀ 𝘤𝘰𝘴𝘵𝘪𝘵𝘶𝘪𝘵𝘰 𝘱𝘳𝘰𝘱𝘳𝘪𝘰 𝘥𝘢 𝘳𝘢𝘨𝘢𝘻𝘻𝘦, 𝘨𝘪𝘰𝘷𝘢𝘯𝘪𝘴𝘴𝘪𝘮𝘦, 𝘱𝘳𝘰𝘷𝘦𝘯𝘪𝘦𝘯𝘵𝘪 𝘥𝘢𝘭 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘰 𝘴𝘦𝘵𝘵𝘰𝘳𝘦 𝘨𝘪𝘰𝘷𝘢𝘯𝘪𝘭𝘦 𝘦𝘥 𝘢𝘯𝘤𝘰𝘳𝘢 𝘪𝘯 𝘦𝘵𝘢̀ 𝘱𝘦𝘳 𝘥𝘪𝘴𝘱𝘶𝘵𝘢𝘳𝘦 𝘪 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘪𝘰𝘯𝘢𝘵𝘪 𝘥𝘪 𝘤𝘢𝘵𝘦𝘨𝘰𝘳𝘪𝘢”.

Per mister Maccotta, nuova stagione, nuovi obiettivi, nuovi innesti: “Anche quest’anno facciamo i conti con diverse ragazze che si sono trasferite fuori città per studiare. Siamo in una fase di studio; lavoriamo con un gruppo di ventiquattro ragazze, tra più piccole e più grandi, sondando condizioni e progetti per il futuro. Ancora non c’è un gruppo stabile, ma intercambiabile”.

Preparazione iniziata da qualche settimana. Come procede? Oggi è il quinto allenamento (leggi, lunedì della scorsa settimana). La condizione è discreta; molte ragazze hanno giocato durante l’estate – questa è una raccomandazione che faccio sempre – ed ha consentito loro di arrivare a settembre con già qualità fisica e tecnica a disposizione. Situazione non male; siamo fiduciosi”.

Dove puntate di arrivare in serie C? “Ne parleremo quando sapremo i gironi perché non sappiamo in quale saremo inseriti. Abbiamo notizie di squadre ben attrezzate con atlete di categorie superiori. Potremmo trovarci in un girone e lottare per una tranquilla permanenza oppure in un altro dove poter inseguire altri obiettivi. Non conosciamo bene le altre squadre; ne sapremo di più a gironi composti”.

Non solo serie C; la Polisportiva Nino Romano si distingue soprattutto per il suo vivaio…

“Il gruppo è allargato. Abbiamo ragazze anche 2009 che lavorano insieme con le più grandi. Il nostro percorso è sempre lo stesso. La nostra serie C è formata da ragazze giovani con elementi un po’ più esperti ed un cambio generazionale continuo. Andremo a fare tutti i campionati di categoria: under 13, 14, 16 e under 18. Molte under 16 e under 18 fanno già parte della prima squadra”.

Parliamo dei più piccoli; perché un genitore dovrebbe, oggi, iscrivere la propria figlia al mini-volley e perché proprio alla Nino Romano?

Perché alla Nino Romano sarebbe troppo facile dirlo! Sicuramente la pallavolo porta in sé valori educativi e formativi di altissimo livello; dimostrazione data anche dal gruppo di giovanissimi ragazzi che ieri ci ha fatto impazzire con la conquista del titolo mondiale (leggi, domenica 11 settembre). Detto questo, noi – come società – abbiamo una cultura di settore giovanile ed un’attenzione ai ragazzi ed alla loro crescita, ad angolo giro. Importante è avvicinare i ragazzi allo sport, meglio se pallavolo, meglio se Nino Romano”.

Simone Lo Duca, area marketing: “stiamo cercando di creare sinergie con le realtà imprenditoriali vicine. Abbiamo già un accordo con una palestra locale – la Dream Fitness – presso la quale i nostri tesserati potranno fruire di uno sconto. Al contempo, la struttura potrà godere del giusto ritorno di visibilità. Stiamo tentando di intraprendere azioni di pari livello anche con altri imprenditori, sperando di trovare vicendevole supporto in un momento, dopo la pandemia, particolarmente complicato; però, la risposta c’è, le ragazze si allenano, il settore giovanile cresce. Ad ottobre inizieranno le iscrizioni al nostro centro di avviamento allo sport. Lo scorso anno abbiamo terminato le attività con quaranta bambine. Quest’anno il nostro obiettivo è crescere anche in questo campo”.

Struttura di valore, la palestra “Ciantro”, in grado di offrire visibilità significativa a chi volesse investire sulla Polisportiva Nino Romano. Perché un imprenditore dovrebbe investire su di voi?

“Il nostro obiettivo, come società, non è solamente quello di trarre vantaggi da reinvestire nelle ragazze, ma creare partnership che possano generare circoli virtuosi per le aziende locali; sviluppare progetti che possano portare vantaggi a tutti: a noi come la più antica realtà sportiva milazzese, ma anche alle attività commerciali che ci hanno onorato del loro supporto”.

Intanto, terza settimana di lavoro – quella iniziata lunedì scorso dalla prima squadra –  dedicata allo sviluppo delle fasi di gioco e del progressivo aumento dei carichi di lavoro.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email