Skip to content

Oggi alle 11 la proclamazione del Consiglio comunale

consiglio comunale2
Entro quindici giorni sarà convocata la prima seduta, ma i consiglieri saranno formalmente in carica già da domani. Quasi certamente la presidenza andrà a Cateno De Luca

Si è, finalmente, chiusa la verifica dei voti per le elezioni comunali. L’ufficio centrale elettorale ha completato un lavoro durato oltre due settimane. Dopo l’assegnazione del premio di maggioranza, formalizzato ieri, alle liste di Federico Basile, oggi è stata la volta della ripartizione dei seggi che, di fatto, ha confermato la suddivisione già ipotizzata nei giorni scorsi e ufficializzata questa mattina.

Completata la verifica dei voti di preferenza per l’elezione del Consiglio comunale, oggi, venerdì 1 luglio, alle ore 11, nell’Aula Consiliare di Palazzo Zanca, si terrà la proclamazione da parte dell’Ufficio centrale, presieduto dal magistrato Corrado Bonanzinga.

Il provvedimento di convalida sarà immediatamente comunicato al Comune e all’Assessorato regionale degli Enti Locali, ed entro 15 giorni dalla proclamazione degli eletti, si procederà alla convocazione del Consiglio comunale, secondo l’art.19, comma 4, della L.R. 26 agosto 1992, n.7, come integrato dall’art.43 della L.R. 1.9.1993, n.26. La prima convocazione del Consiglio eletto sarà disposta dal Presidente del Consiglio uscente Claudio Cardile. L’invito sarà notificato almeno cinque giorni prima della data stabilita per l’adunanza e secondo quanto disposto dall’art.31, comma 2, della legge 8 giugno 1990, n.142, introdotto con l’art.1 della legge regionale 11 dicembre 1991, n. 48, i consiglieri entreranno in carica all’atto della proclamazione. La presidenza provvisoria della prima seduta del Consiglio comunale spetterà, sino all’elezione del Presidente (che, quasi certamente sarà Cateno De Luca), al Consigliere più anziano per preferenze individuali (il consigliere più votato è lo stesso De Luca). Non appena assunta la presidenza provvisoria dell’adunanza consiliare, il consigliere più anziano per preferenze individuali, presterà giuramento secondo la formula prescritta dall’art. 45 dell’Ordinamento regionale Enti Locali e con la stessa formula presteranno giuramento, su invito del Presidente, i Consiglieri eletti.

Nel corso della prima seduta saranno eletti il nuovo Presidente del Consiglio comunale e i suoi due Vice.

Sarà inoltre, effettuata la surroga dei consiglieri che dovessero rinunciare. Gli assessori Minutoli, Previti e Musolino, eletti al Consiglio comunale nella lista “Basile Sindaco di Messina”, rinunceranno per proseguire la loro attività in Giunta. A rinunciare saranno anche Liana Cannata e Alessandra Calafiore, tra i primi tre dei non eletti. Quindi dovrebbe avvenire una doppia surroga. Qualora i successivi in lista, Rosaria D’Arrigo, Ciccio Cipolla, Pippo Trischitta, fossero presenti (e certamente sarà così), potranno insediarsi direttamente nel corso della prima seduta, senza aspettare la convocazione della successiva.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email